Alimentazione del gatto

Chiunque possieda un gatto domestico si sarà sicuramente posto più volte il quesito su quale dieta è la migliore da somministrare al gatto.

Noi della Clinica Veterinaria Modena Sud ci troviamo spesso di fronte a gatti malnutriti con patologie derivanti da una scorretta alimentazione. Per questo motivo ti forniamo di seguito alcuni suggerimenti nutrizionali per garantire al tuo micio una dieta sana e bilanciata.

CIBO SECCO O CIBO UMIDO?

Il gatto per sua natura predilige nutrirsi di cibo umido rispetto a quello secco; Principalmente preferisce le carne cruda a quella cotta, ma è sconsigliato somministragliela perché questo potrebbe metterlo a rischio di malattie quali la toxoplasmosi.

La scelta tra cibo secco e cibo umido può essere basata sulle abitudini del proprio gatto e sulle sue preferenze alimentari: l’importante è mantenere la dieta bilanciata.

Le crocchette, oltre a contribuire alla pulizia di denti e gengive, hanno il vantaggio di mantenersi più a lungo rispetto al cibo umido, il quale, invece, si deteriora più facilmente.

Il cibo umido, se di buona qualità, aiuta il gatto ad assumere acqua; il suo organismo non ha uno stimolo alla sete particolarmente sviluppato e dunque rischia facilmente la disidratazione.

PROTEINE E GRASSI

I principali nutrienti di cui necessita il nostro micio sono proteine e grassi; sarà dunque necessario garantirgli una dieta ricca di proteine animali, non solo carne ma anche pesce, uova e formaggi.

I gatti sono golosi di latte, ma questo alimento molto ricco di calcio e fosforo potrebbe problemi di digestione; meglio optare per il formaggio, che non ha questo tipo di effetti sull’organismo del micio.

AMMINOACIDI ESSENZIALI

Taurina e arginina sono due amminoacidi di cui il gatto domestico ha molto bisogno ma che non riesce a sintetizzare in autonomia. Fortunatamente però esistono in commercio tantissimi prodotti alimentari che contengono già queste due sostanze fondamentali. La carenza di taurina e arginina può causare malattie agli occhi, al cuore e un’intossicazione da ammoniaca, per cui è importante controllare sulle confezioni di cibo che acquistate che ne sia indicata la presenza tra le sostanze nutritive elencate.

ERRORI ALIMENTARI COMUNI

Eccesso di Carboidrati

Eccedere con i carboidrati potrebbe inficiare sulla salute del vostro gatto, non solo favorendone il sovrappeso (e le conseguenti patologie legate all’insorgere dell’obesità), ma anche provovando patologie più gravi come iperglicemia, iperinsulinemia, insulinoresistenza e diabete mellito insulino-dipendente.

Scarsità d’Acqua

Essendo il gatto poco avvezzo alla sete, è necessario stare molto attenti al quantitativo di acqua che ingerisce, perché la disidratazione è un rischio comune e può contribuire all’insorgere di calcoli renali, blocchi del tratto urinario e cistite.

Proteine Vegetali

I nostri gatti non sono onnivori, piuttosto sono animali carnivori. Il loro apparato digerente richiede un’alimentazione esclusivamente composta da cibi di origine animale poiché non sono in grado di digerire molte molecole presenti nelle piante.

Quando infatti i gatti mangiano l’erba gatta, ad esempio, lo fanno non per nutrirsene ma per facilitare il vomito.

IL CONSULTO VETERINARIO

Il consiglio principale che ci sentiamo di dare in ogni caso è di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia qualora insorgano dubbi sulle pratiche alimentari che state applicando; avendolo in cura e conoscendone le abitudini ma anche le patologie, il vostro veterinario potrà sicuramente aiutarvi ad elaborare la dieta più indicata a soddisfare il fabbisogno energetico e nutritivo quotidiano del vostro gatto.

Summary
Alimentazione del Gatto
Article Name
Alimentazione del Gatto
Description
La Dieta Ideale del Gatto; Cibo Secco e Cibo Umido, Alimenti che Non Possono Mancare e Cosa Evitare Assolutamente.
Author
Publisher Name
Clinica Veterinaria Modena Sud
Publisher Logo
Condividi:
Torna in alto