Sterilizzazione della Coniglietta

PERCHÉ È CONSIGLIABILE STERILIZZARE LA CONIGLIA

Solitamente, i veterinari esperti in Animali Esotici tendono a raccomandare il ricorso alla sterilizzazione della coniglietta per prevenire particolari patologie (o problematiche comportamentali che si ripercuoterebbero sul benessere dell’animale).

Ecco un elenco di motivazioni che fanno ben comprendere perché la pratica della sterilizzazione della coniglietta è nella maggior parte dei casi caldamente consigliata, una lista dei sintomi clinici correlati alle problematiche associate a una mancata sterilizzazione e un cenno ai trattamenti da intraprendere nel caso in cui compaiano tali problematiche.

INDICE
– TUMORI DELL’UTERO (sintomi: sangue nelle urine, aumento dell’aggressività, mucose pallide, rigonfiamento addominale, crescita delle ghiandole mammarie).
– IPERPLASIA ENDOMETRIALE (sintomi: sangue nelle urine, anemia, letargia, anoressia, cisti mammarie e ovariche).
– IDROMETRA (sintomi: rigonfiamento addominale, presenza di una raccolta liquida alla percussione, anoressia, perdita di peso, aumento della frequenza respiratoria).
– PIOMETRA (sintomi: sangue nelle urine, scolo vaginale mucopurulento, mucose pallide, aggressività, dimagrimento, distensione addominale, segni di una pseudo-gravidanza, infertilità).
– PSEUDOGRAVIDANZA O GRAVIDANZA ISTERICA (sintomi: sangue nelle urine, scolo vaginale mucopurulento, mucose pallide, aggressività, dimagrimento, distensione addominale, segni di una pseudo-gravidanza, infertilità).
– RIDUZIONE DEL BENESSERE.

TUMORI DELL’UTERO NELLA CONIGLIETTA

L’adenocarcinoma uterino, un tumore maligno che origina dall’endometrio, è una delle forme più comuni di cancro nel coniglio. Questo tumore colpisce fino all’80% delle coniglie femmine con più di 3 anni.

SINTOMI
I sintomi del tumore dell’utero nella coniglietta possono essere molto generici:
– presenza di sangue nelle urine;
– possibile aumento dell’aggressività;
– mucose pallide;
– rigonfiamento addominale;
– crescita delle ghiandole mammarie per stimoli ormonali.

DIAGNOSI E TRATTAMENTO
In alcuni casi il tumore dell’utero nella coniglietta viene diagnosticato a seguito di problemi respiratori dovuti alle metastasi polmonari che si verificano nella fase tardiva della malattia. Tumori benigni dell’utero (adenomi) sono al secondo posto tra i tumori più comuni dell’utero della coniglia.
La diagnostica per immagini (raggi X, ecografia e TAC) può aiutare a diagnosticare la malattia e la sua progressione.
Il tumore dell’utero nella coniglia viene trattato chirurgicamente.

IPERPLASIA ENDOMETRIALE

L’iperplasia endometriale è maggiormente osservata in soggetti
di oltre quattro anni d’età ed è la seconda patologia più comune nelle coniglie
dopo l’adenocarcinoma.

SINTOMI
I segni clinici dell’iperplasia endometriale includono:
– sangue nelle urine;
– anemia;
– letargia;
– anoressia;
– presenza di cisti mammarie e ovariche.

TRATTAMENTO
Il trattamento d’elezione dell’iperplasia endometriale è rappresentato dalla sterilizzazione.

IDROMETRA

L’idrometra è la terza patologia più frequentemente
osservata nelle coniglie non ancora sterilizzate. Si tratta di un accumulo di
liquido nell’utero e si sviluppa in coniglie intorno ai quattro anni d’età.

SINTOMI
I segni clinici dell’idrometra nella coniglietta sono:
– rigonfiamento addominale;
– presenza di una raccolta liquida alla percussione;
– anoressia;
– perdita di peso;
– aumento della frequenza respiratoria.

DIAGNOSI E TRATTAMENTO
La visita clinica associata all’ecografia può facilmente portare alla diagnosi dell’idrometra; la risoluzione di questa patologia è di tipo chirurgico.

PIOMETRA

La piometra è un’infezione dell’utero generalmente sostenuta dai batteri Pasteurella multocida e Staphylococcus aureus e meno frequentemente da altri germi.

SINTOMI
I segni clinici della presenza di piometra nella coniglietta sono:
– sangue nelle urine;
– scolo vaginale mucopurulento (può presentarsi ad intermittenza o seguire il ciclo riproduttivo della coniglia);
– pallore delle mucose;
– aggressività;
– dimagrimento;
– distensione addominale;
– segni di una pseudo-gravidanza;
– infertilità.

DIAGNOSI E TRATTAMENTO
Indagini radiografiche ed ecografiche permettono di giungere alla diagnosi di piometra; il trattamento consiste nella sterilizzazione, associata a terapia antibiotica ad ampio spettro e cure di supporto.

PSEUDOGRAVIDANZA O GRAVIDANZA ISTERICA

La gravidanza isterica è generalmente associata ad insuccesso nell’accoppiamento.

SINTOMI
I segni clinici dei pseudogravidanza/gravidanza isterica
nella coniglia includono:
– preparazione del nido da parte della coniglia;
– aumento delle ghiandole mammarie.
Questa condizione di solito evolve spontaneamente in 16-17 giorni, ma può anche
progredire in idrometra e piometra.

TRATTAMENTO
La terapia ormonale può essere efficace ma il trattamento d’elezione rimane la sterilizzazione.

BENESSERE

La sterilizzazione della coniglia può migliorare il temperamento dell’animale, diminuendone l’aggressività e facilitando l’integrazione nel nucleo famigliare.

Summary
Sterilizzazione della Coniglietta
Article Name
Sterilizzazione della Coniglietta
Description
Perché è consigliabile sterilizzare la Coniglietta domestica; con lista di Patologie e Sintomi più gravi correlati alla non sterilizzazione.
Author
Publisher Name
Clinica Veterinaria Modena Sud
Publisher Logo
Condividi:
Torna in alto