Pulizia e Manutenzione dell’Acquario

Pulire l’acquario con costanza e scrupolo è una prassi fondamentale per salvaguardare la buona salute e la vita dei pesci che lo abitano.

È infatti molto importante ricordare che gli acquari sono “case” che, oltre ad abbellire, adornare e colorare le nostre abitazioni, ospitano a tutti gli effetti degli esseri viventi.

OGNI QUANTO BISOGNA PULIRE L’ACQUARIO?

Il modo corretto di pulire un acquario è caratterizzato da compiti ben precisi e cadenzati.
Filtri e ossigenatori vanno manutenuti circa una volta a settimana, il cambio dell’acqua (parziale) andrebbe effettuato una volta al mese, una volta volte ogni due/tre mesi andrebbe fatta, invece, una pulizia approfondita di vetri, lampade e tubature dell’aria.

Filtro e Ossigenatori (una volta a settimana)

L’acquario necessita di una pulizia settimanale, nella quale andranno rimosse alghe o detriti depositati nei pressi della pompa e degli ossigenatori e andrà rigenerato il filtro. Se il filtro è composto di lana filtrante, andrà sostituito, se è costituito da una spugna andrà sciacquato attentamente con l’acqua dell’acquario.

Cambio Acqua (una volta al mese)

È consigliabile effettuare un cambio parziale dell’acqua circa una volta al mese. La quantità d’acqua sostituita non dovrà superare il 30% del totale e non dovrà comportare sbalzi di temperatura.
Si può utilizzare acqua di rubinetto, preventivamente trattata con un biocondizionatore, oppure acqua demineralizzata od osmotica.

Pulizia Vetri, Lampade e Tubature Aria (Ogni due/tre mesi)

Ogni 2 o 3 mesi è necessario, infine, procedere ad una pulizia approfondita.

In primis si deve eliminare l’eventuale sporcizia depositata sui vetri, facilmente rimovibile grazie all’utilizzo di una spugna calamitata. Massima attenzione va dedicata anche a lampade e tubature dell’aria, spesso soggette a incrostazioni.

CONSIGLI PRATICI GENERICI PER LA PULIZIA DELL’ACQUARIO

– Garantisci ai pesci un corretto ciclo di vita, tenendo accesa la luce per non più di 8 ore al giorno.

– Dai la giusta quantità di cibo gli abitanti dell’acquario ed evita così un accumulo indesiderato di cibo sul fondale.

– Metti nell’acquario dei pesci pulitori; questi animali sono utili per liberare l’habitat dai piccoli organismi presenti sul fondale e da avanzi di cibo lasciati da altri pesci.

– Dedica attenzione e cure anche alle piante, che contribuiscono a ridurre l’inquinamento dell’acquario.

– Sostituisci periodicamente i neon; la loro efficacia diminuisce nel tempo.

Aggiungi qui il testo dell’intestazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Summary
Pulizia e Manutenzione dell'Acquario
Article Name
Pulizia e Manutenzione dell'Acquario
Description
Consigli Semplici e Pratici su Come e Quando Pulire L'Acquario; Filtro, Vetri e Cambio Acqua.
Author
Publisher Name
Clinica Veterinaria Modena Sud
Publisher Logo
Condividi:
Torna in alto